STUDIO LEGALE BONO

SEMPRE AL VOSTRO FIANCO PER IL MASSIMO DEI RISULTATI


home          profilo          attivitÓ          dove siamo          avvocato on line          links e utilitÓ   

                                                       
                   

SFRATTO PER MOROSITA'

Lo sfratto per morositÓ Ŕ un procedimento speciale che il proprietario promuove, tramite il proprio Avvocato, per riottenere la disponibilitÓ dell'immobile occupato dal'inquilino che non paga regolarmente il canone di locazione.
Il consiglio, anche in questo caso, Ŕ quello di contattare l'Avvocato non appena sorge il problema e quindi giÓ quando l'inquilino Ŕ in ritardo con il pagamento di una o massimo due mensilitÓ di canone (si pu˛ agire nel caso di ritardo nel pagamento di una mensilitÓ di canone decorsi 20 giorni dalla scadenza prevista ovvero nel caso di mancato pagamento, nel termine previsto, degli oneri accessori quando l'importo non pagato superi quello di due mensilitÓ del canone mentre, nel caso di locazioni commerciali, Ŕ richiesto che l'inadempimento sia di non scarsa importanza).
E' fondamentale agire subito e non attendere che si accumulino diverse mensilitÓ di canone impagate.
In genere il primo passo consiste nell'inoltrare una lettera di diffida al conduttore intimando il pagamento immediato dei canoni arretrati ed eventualmente chiedendo la restituzione dell'immobile.
Se la diffida non produce l'esito sperato, si promuove la causa di sfratto con citazione in udienza per la convalida ed eventuale ingiunzione di pagamento dei canoni scaduti.
All'udienza, nel caso di locazioni abitative, il conduttore potrebbe comparire e chiedere il c.d. termine di grazia per cui avrÓ un tempo massimo di tre mesi (lo stabilisce il Giudice) per pagare tutte le mensilitÓ arretrate e gli eventuali oneri accessori, oltre alle spese legali liquidate dal Tribunale.
Nel caso di mancata presenza dell'inquilino all'udienza e in assenza di opposizione, il Giudice, verificata che la morositÓ persiste, convalida lo sfratto fissando la data entro cui ottenere il rilascio forzato dell'immobile tramite ufficiali giudiziari.
Lo stesso avviene decorso il termine di grazia assegnato dal Giudice alla prima udienza qualora l'inquilino non abbia provveduto a sanare la posizione nel termine assegnatogli.




Studio Legale Bono Via Trieste n. 4 - Arona (NOVARA)
Tel. 0323 20481 - Fax 0322 1979984 P.iva 02111740037
email: info@bonostudiolegale.it
Foro di Verbania